Kit di cortesia

Il Kit cortesia è uno di quegli accessori che completano l’ospitalità. Offre al cliente la possibilità di evitare di portarsi con sé flaconi e bottigline, che nel corso del viaggio o del trasporto possono essere soggetti a urti e quindi rompersi, con la conseguenza di rovinare vestiti ed effetti personali.

Il kit di cortesia inoltre serve a rimpiazzare quei prodotti che solitamente possono essere dimenticati, come shampoo o bagnoschiuma. Offrire al cliente un cestino completo di prodotti per la cura della persona non è solo una dimostrazione di interesse nei suoi confronti, o un modo efficace di comunicare che tenete al suo benessere, ma costituisce per lui anche una piccola forma di risparmio, se vogliamo, di cui vi sarà grato.

In un kit cortesia di livello non possono mancare alcuni prodotti:
 

  • Shampoo
  • Bagnoschiuma
  • Saponetta
  • Crema per il corpo
  • Cuffia per la doccia

Questi cinque elementi costituiscono la base di un kit di cortesia: potrete raccoglierli in un cestino, se scegliete delle bustine e flaconi monodose, oppure in una scatola. Oltre alle classiche monodosi, si può optare anche per shampoo e bagnoschiuma in dispenser. Questa opzione è consigliabile nel caso in cui vi sia un forte ricambio di clienti all’interno delle camere e si vogliono facilitare le operazioni del personale addetto. Quando si offrono dei prodotti monodose per la cura della persona, bisogna avere l’accortezza di rimpiazzare i prodotti usati, affinché l’ospite possa usufruirne nel corso della durata del soggiorno.

Oltre ai prodotti finora elencati, si può arricchire il proprio set aggiungendo altre utilissime amenities che consentiranno all’ospite di avere tutto ciò che gli occorre all’interno della stanza. Anzitutto è possibile offrire spugnette e spazzole per le scarpe, pettini, kit con spazzolino e dentifricio in formato viaggio, kit con rasoio e crema per la barba e pantofole.

Inoltre, se ospitate famiglie e offrite nella vostra struttura ricettiva servizi ad hoc per bambini, allora non possono mancare prodotti neutri e ipoallergenici specifici per la loro pelle delicata. Questa attenzione sarà particolarmente apprezzata dalle mamme.

Anche all’interno di una camera di un B&B l’ospite si aspetta di trovare un kit di cortesia adatto alle proprie esigenze. Altro aspetto fondamentale è il saper scegliere il giusto quantitativo di prodotti, insieme alla tipologia. Per esempio, se il nostro B&B si trova all’interno di un agriturismo, è chiaro che l’ospite si aspetterà un prodotto naturale, magari anche ecocompatibile e con profumazioni fruttate o floreali. Se invece il nostro B&B si trova in un contesto urbano, possiamo sbizzarrirci nella scelta di fragranze più raffinate e speziate.

La regola di base, però, è sempre quella di non scegliere prodotti con odori troppo forti e persistenti, che possono dare fastidio e quindi non sono utilizzabili per il cliente. Come dicevamo, bisogna anche conoscere la quantità di prodotto da ordinare e che tipologia di prodotto, in monodose o a dispenser. Bisogna tener presente, infatti, il numero di camere e dei clienti che si ospitano, e dei giorni di soggiorno. Per chi è alle prime armi, il consiglio è quello di non ordinare quantitativi troppo elevati. Bisogna tener presente, infatti, che anche i prodotti cosmetici hanno una scadenza.

Un altro consiglio è quello di non lasciarsi ingannare dalle offerte a poco prezzo; al contrario, bisogna informarsi bene sul tipo di prodotto che si sta acquistando e sulle eventuali certificazioni che l’accompagnano. Va ricordato che i viaggiatori sono molto più attenti, rispetto al passato, in merito ai prodotti che si utilizzano, in quanto anche shampoo, lozioni corpo e saponi possono causare allergie o irritazioni, soprattutto se di scarsa qualità oppure se scaduti.

È molto importante anche l’aspetto del packaging e di come viene presentato il prodotto. Con una presentazione sbagliata, anche il prodotto più raffinato può apparire dozzinale. Esistono espositori ad hoc che servono per valorizzare al meglio l’offerta di flaconi o monodose: dai classici cestini, in forme e colori diverse, a espositori da pareti, basi in ardesia oppure vassoi. Ogni soluzione deve essere scelta accuratamente, e il personale addetto alle camere deve effettuarne la pulizia e la manutenzione tutti i giorni. Essendo generalmente collocati sul lavandino, gli espositori possono essere soggetti alla fuoriuscita di prodotto, schizzi di acqua e altri residui organici, oltre che alla polvere, per cui vanno puliti quotidianamente, così come ogni altro accessorio presente in camera.

Infine, un ulteriore attenzione per il cliente potrebbe essere quella di offrire un kit di benvenuto, magari composto da caramelle, cioccolatini, bollitore con selezione di tisane e the, caffè e biscottini. Se si vuole puntare anche sull’intrattenimento, si possono inserire in camera giornali con quiz enigmistici e sudoku, libri in varie lingue, carte da gioco e kit di intrattenimento per i più piccini.

Se si dispone di un sito internet per il proprio B&B, si potrebbe arricchire la sezione del booking con la lista dei prodotti che possono comporre il kit cortesia, in maniera tale da dare la possibilità all’ospite di conoscere già prima del soggiorno il servizio, e allo stesso tempo di personalizzarlo in base alle proprie esigenze.

Come sarà il kit di cortesia del tuo B&B? Noi ti abbiamo dato qualche utile consiglio per facilitarti il compito! Se hai bisogno di idee o stai cercando la linea di cortesia per la tua struttura, visita il sito www.linea-cortesia.it

 

10 Giugno 2016 | Notizie Utili
Filtra per anno